Bio

Figlia di artisti vive la sua infanzia in un ambiente talmente ricco di fermenti artistici e culturali da rendere l’espressione creativa un naturale mezzo di comunicazione. Il percorso didattico di Alice inizia con lo studio del pianoforte classico con M° Ana Maria Catania e la pressoché immediata composizione di brani originali in forma canzone, trovando la giusta dimensione nella semplicità dell’esecuzione in versione voce e piano.

Nel giugno 2005 esce “CAMERA“, il primo cd concepito e scritto da Alice, prodotto e arrangiato con la collaborazione di Fabio Lanciotti. L’album è reso unico nella veste grafica dai disegni del Maestro Bruno Aller.

L’arte pittorica ed il disegno si intrecceranno costantemente con il mondo di Alice.

A settembre 2005 vince il 1° premio (sezione solisti pop rock) al “Festival delle Arti” di Bologna e, dopo pochi mesi, è invitata alla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università La Sapienza di Roma per incontrare gli studenti in occasione del percorso di ricerca: “L’anima dei poeti. Quando la musica incontra la letteratura”

Nello stesso anno entra a far parte dei Belladonna, come pianista e seconda voce. Con la band rock registra 3 album: “Metaphysical Attraction” del 2006, “The Noir Album” nel 2009, in California nei prestigiosi Radiostar Studios di Sylvia Massy e “And there was light” nel 2011 agli Stagg Street Studios di Los Angeles con Mike Tacci, famoso per aver lavorato tra gli altri con i Metallica e Tori Amos. Con la band partecipa ad importanti festival italiani e stranieri tra cui ‘EROTICA 2007’ a Londra, ‘HITWEEK 09’ a Los Angeles, ‘SXSW’ ad Austin e ‘EVOLUTION FESTIVAL’ a Milano, e andando in tournée in Europa e negli Stati Uniti.

L’amore per la musica si manifesta anche attraverso la passione per la radio: speaker della trasmissione radiofonica “Radiodays – il cinema alla radio” e redattrice/speaker per il settore spettacolo del giornale radio per Spazio Radio, 88.100, in Roma e speaker e deejay per Radio Rock, 106.6, in Roma.

Nel 2006 è invitata assieme ai più importanti esponenti di arte contemporanea per uno showcase all’interno della convention di pittura, danza, teatro e musica “SpaziApertiSpaziSegreti 2” svoltasi a Spoleto presso l’Albornoz Hotel, dove una grandiosa realizzazione di Sol Lewitt ha dato inizio ad una delle più splendide collezioni permanenti di Arte contemporanea.

Nello stesso anno partecipa alla rassegna, prodotta dalla Fondazione Musica per Roma, “Generazione X – 10 serate dedicate ai giovani esponenti della canzone e musica d’autore italiana” presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma e si esibisce sul palco principale del Mantova Musica Festival tra gli esordienti selezionati in concorso.

A settembre 2007 esce per Suono Records “LITTLE DREAM“, il secondo disco di Alice, caratterizzato da atmosfere finora inesplorate dall’artista, a metà tra il genere cantautorale e il jazz, avvalendosi della collaborazione di Massimo Manzi e Raffaello Pareti.

Dal 2007 al 2009 è in tour con Sandro Giacobbe, come corista e tastierista.

Nel gennaio 2010 entra a far parte della band di Alex Britti come corista e tastierista, per il tour invernale ed estivo “23”. Nel Luglio 2011 parte per il nuovo tour estivo di Alex Britti.

Nel Maggio del 2013 vince la II edizione del “Musiche Festival” e partecipa alla “Notte dei musei” di Roma suonando voce e piano nella meravigliosa cornice dei Mercati di Traiano ai Fori Imperiali.

Nello stesso anno collabora con la casa editrice indipendente “Bakemono Lab” di Valentina Cestra componendo musiche strumentali originali per “Note di Viola”, una favola illustrata da Claudia Ducalia in cui le partiture sono parte integrante della storia.

Finisce l’anno partecipando con una istallazione musicale alla mostra “Betlemme lemme lemme” presso la prestigiosa Galleria Arte e Pensieri di Roma.

La composizione rimane un filo costante in tutti questi anni, assieme alla partecipazione e collaborazione a progetti di altre realtà musicali dal cantautorato al metal alla musica elettronica.

Prosegue lo studio del pianoforte moderno/jazz con M° Nino De Rose e si specializza nell’insegnamento rivolto ai bambini con il Corso di formazione “Orff-Schulwerk – Educazione elementare alla musica e al movimento” attestato dall’Università di Tor Vergata e dal Centro Didattico Musicale Onlus (il corso ha la finalità di formare degli operatori che dispongano non soltanto delle competenze specifiche necessarie alla realizzazione di attività musicali con gruppi di bambini dai 3 agli 11 anni, ma che abbiano una preparazione complessiva alla professione di educatore alla musica, così da comprenderne l’aspetto psicopedagogico, relazionale, comunicazionale, progettuale) e con il Seminario dell’AIGAM “ la Didattica pianistica” secondo la Music Learning Theory di Edwin E.Gordon.

Contestualmente agli impegni live, insegna canto moderno, pianoforte classico e moderno, tiene laboratori di musica d’insieme e scrittura creativa musicale, e, da tre anni, dirige il coro pop “HurlaHoop Choir”.